Newsletter 02 - Febbraio 2017 - Oncologia E Cucina

Vai ai contenuti

Menu principale:

INFO UTILI > NEWS > Newsletter



Nella moderna e pittoresca sala degli Arazzi del Museo MAGA di Gallarate, si è svolto il primo evento di Oncologia e Cucina per la presentazione del portale online, che ha permesso l’incontro tra il team di O&C ed i numerosi partecipanti all’incontro, tra cui l’équipe al completo dell’Oncologia dell’Ospedale di Gallarate, pazienti e amici. Ha inaugurato la serata, Luca Missoni, importante rappresentante di una famiglia che ha dato molto al territorio.



Salvatore Artale ha raccontato la nascita di O&C. Tutto è partito da una sua idea dettata dalla necessità di rispondere ai numerosi quesiti dei suoi pazienti durante le visite: dottore, cosa posso mangiare per attenuare i miei disturbi? Di fronte ad uno scenario incalzante in tv e sul web, che divulga informazioni su ciò che dobbiamo mangiare, ricette di chef, cibi sì e cibi no, Artale che si occupa direttamente dei pazienti, ha deciso di creare un team di professionisti per offrire un supporto alimentare adeguato alle necessità dei pazienti.
Oncologia e Cucina nasce così dalla costante attenzione e profonda sensibilità del dottor Artale rivolte ai suoi pazienti. Così nello staff di O&C ci sono diverse figure professionali che affiancano il Dr Artale: la nutrizionista Erika Vecchio, lo chef Giovanni Maggi, il webmaster del sito Corrado Rebecchi, ed il coordinatore scientifico Alessandra Trojani.

ARTALE PROPONE IL NORMALISMO PER RISPONDERE ALL'ESIGENZA DI ACCOSTARE
LE PROBLEMATICHE DI MALATTIE ONCOLOGICHE E TERAPIE CON L'ALIMENTAZIONE.

L’obiettivo è il raggiungimento del 100 per cento di aderenza ai trattamenti medici. Artale ha spiegato che serve una dieta adeguata per ciascun paziente in base alle proprie esigenze. L’intento del normalismo non è andare controcorrente ma seguire le nozioni scientifiche indicando alimenti utili.
Dopo il suo intervento, Corrado Rebecchi ha illustrato come muoversi nelle varie sezioni del sito online, uno strumento alla portata di tutti per seguire informazioni, proposte, e risposte a interrogativi dei pazienti. L’intento è stato creare un link diretto tra i pazienti e chi è interessato a seguire un’alimentazione sana, in linea con le proprie esigenze e le problematiche dei pazienti oncologici. Corrado Rebecchi ha posto l’accento sulla potenzialità del portale che non vuol essere un sito informativo anonimo, ma un sito dinamico, interattivo, dove le figure professionali di O&C si mettono in gioco e a disposizione delle persone.
A seguire, la nutrizionista Erika Vecchio ci ha raccontato l’importanza del ruolo della nutrizione prima, durante e dopo una terapia medica oncologica, mettendo a disposizione consigli pratici su come alimentarsi per far fronte agli effetti collaterali delle cure (chemioterapia, immunoterapia, terapia a bersaglio molecolare, ecc.).
Infine, Alessandra Trojani, coordinatore scientifico, ha presentato la prima rivista online, la newsletter del portale, e le prossime iniziative di O&C.
Mancava solo all’appello Giovanni Maggi, lo chef di Oncologia e Cucina, che presto conoscerete, le cui ricette semplici, sane e originali sono già presenti sul sito. Maggi ci propone ricette che utilizzano alimenti in grado di aiutare il paziente ad affrontare il decorso terapeutico e clinico. Un esempio? La proposta di una ricetta facile per aiutare un paziente che soffre di diarrea o stitichezza.



Il buffet, originale, light e molto accattivante ha proposto combinazioni di elementi innovativi e curiosi. Se guardate nella sezione dedicata all’evento troverete delle immagini della serata. Attraente, curioso, delicatamente gustoso e molto apprezzato è stato il budino di cacao con terra di cacao e mentuccia, di cui vi proponiamo la ricetta.
E sarà l’anemia ferro-carenziale o sideropenica, l’argomento principale della prossima newsletter: una condizione riscontrabile sia in una patologia oncologica sia in un soggetto sano. I consigli della nutrizionista e le ricette dello chef offriranno informazioni utili per affrontarla.

Grazie ai nostri lettori!



Si ringraziano:













Contributo non condizionante di:

Torna ai contenuti | Torna al menu