Morsi di Energia

morsi-di-energia

Difficoltà: Facile

Preparazione: 15 min

Cottura: ND

Dosi per: per 12 “Morsi di Energia”

TIPOLOGIA: dessert

INDICATO PER: tumore del pancreas

INGREDIENTI

  • 100 gr Fiocchi d’avena
  • 120 gr Crema di mandorle
  • 25 gr Semi di chia
  • 25 gr Semi di girasole
  • 30 gr Olio di cocco
  • 20 gr Mandorle
  • 60 gr Sciroppo d’acero
  • Latte di mandorle senza zuccheri aggiunti (q.b.)
  • Granella di mandorle (q.b.)

VALORI ENERGETICI

  • Valore energetico e caratteristiche per 12 “Morsi di Energia”: kcal 1997 – Carboidrati: 141.44g – Proteine: 55.71g – Lipidi: 136,35g – Fibra tot: 21.87g
  • Valore energetico e caratteristiche per 1 “Morso di Energia”: kcal 166.41- Carboidrati: 11.78g – Proteine: 4.64g – Lipidi: 11,36g – Fibra tot: 1.82g
  • Ideale come: dessert
  • Indicato in caso di: tumore del pancreas.

PREPARAZIONE

frullatore
fare-polpette

Mettere tutti gli ingredienti per i “morsi di energia” in un frullatore e frullare per circa 5-10 secondi.

Fare delle palline di circa 25 gr l’una, passarle poi nel latte di mandorla senza zuccheri aggiunti e nella granella.
Conservare in frigorifero per almeno 30 minuti.

PROPRIETÀ

Questa ricetta come la ricetta Sgombro riso rosso e Salsa di Avocado contiene ingredienti, come olio/crema di cocco, ricchi di trigliceridi a catena media (MCT).

Come mai questi trigliceridi a catena media sono tanto utili in caso di tumore al pancreas o pancreatiti? Si consigliano in tutti quei casi in cui si presenta un’alterata digestione dei grassi con conseguente steatorrea e ridotto assorbimento delle vitamine liposolubili (ADEK). Questi trigliceridi rappresentano una fonte di energia facilmente disponibile e sono più facilmente assorbibili rispetto a quelli a lunga catena in quanto non richiedono l’emulsione da parte degli acidi biliari.

L’olio di cocco contiene non solo MCT ma anche acido oleico, acido linoleico, tracce di vitamina E, potassio, ferro, magnesio e selenio.

Ricordatevi sempre che ogni caso è a sé stante, ed è importante far riferimento ad un nutrizionista di fiducia unitamente al medico specialista che doserà gli enzimi pancreatici in modo adeguato.